Atti Sarzana 2010
Anche il mondo cattolico si esprime con fermezza in favore della tutela dell'Ambiente PDF Stampa E-mail
di Silvia Minozzi.
In occasione della 5° giornata per la Salvaguardia del Creato, il 1° settembre 2010, la Conferenza Episcopale Italiana ha pubblicato un opuscolo in cui chiaramente e fermamente ribadisce la necessità di un cambiamento radicale negli stili di vita e nei valori morali dei singoli individui e delle comunità nel loro insieme verso un maggior impegno per rispetto dell’ambiente e la salvaguardia del territorio per le future generazioni. I principi e le raccomandazioni contenute in questo documento ricordano molto da vicino i principi della decrescita serena contenuti nelle pubblicazioni di  Serge Latouche, tanto che , se si cancellassero gli autori, si farebbe fatica a distinguerne  la provenienza.
Leggi tutto...
 
Italia, un paesaggio antropizzato - Piero Donati PDF Stampa E-mail
(Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Liguria).
Nella lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso a Salvatore Settis  in vista dell’apertura del  Festival della Mente di Sarzana  avevo posto due questioni.  
La prima riguardava la considerazione che chiunque voglia porsi l’obiettivo di realizzare un intervento urbanistico in una zona pluristratificata dal punto di vista antropico non può non farsi carico di questa pluristratificazione; in Italia non esiste paesaggio che non sia antropizzato e questa è una caratteristica peculiare del nostro territorio che non può essere dimenticata.
Leggi tutto...
 
Foodprint: come calcolare l'impronta alimentare PDF Stampa E-mail
di Marco Pagani, fisico, docente di matematica e fisica, blogger di ecoalfabeta.it .
Foodprint: come calcolare l'impronta alimentare, cioè l'estensione di terreno agricolo necessario ai nostri attuali consumi. E' questo il titolo della presentazione fatta da Marco Pagani a Sarzana; Foodprint è una combinazione di food e footprint. Prima ancora di parlare di paesaggio, occorre ricordare sempre che il suolo fertile è indispensabile al nostro sostentamento.
I nostri consumi attuali richiedono circa 2400 m² pro capite; poichè in Italia non abbiamo tutto questo terreno, dobbiamo andare ad usare la terra degli altri ...
Leggi tutto...
 
Diritto al territorio. Il rapporto città campagna e la città diffusa PDF Stampa E-mail
Silvano D’Alto, architetto, professore di Sociologia Urbana all'Università degli Studi di Pisa e membro della Fondazione Giovanni Michelucci di Fiesole.
Il rapporto città–campagna è stato, nel corso della storia millenaria  del nostro territorio, il fattore che ha dato senso alle forme della vita quotidiana, nella città e nella  campagna. Senza quella relazione non ci sarebbe stata né la città – nelle modalità in cui storicamente la conosciamo – né la campagna, come realtà opposta e complementare alla città. Oggi quel rapporto è radicalmente mutato: la società industriale, prima, e quella post-industriale, poi, lo hanno destrutturato. Oggi abbiamo  residui – relitti – di vita urbana e residui – relitti – di vita agricola.
Ultimo aggiornamento ( sabato 09 ottobre 2010 )
Leggi tutto...
 
L’importanza dei paesaggi da un punto di vista psicologico - Antoine Fratini PDF Stampa E-mail
Paesaggio: non solo bene, ma anche “benessere” comune …
Immaginiamo di svegliarci al mattino e affacciarci alla finestra su colline coperte di boschi, cieli azzurri, stormi di uccelli svolazzanti, colori, suoni…
Immaginiamo, invece, di compiere la stessa operazione e trovare un orizzonte popolato di auto, asfalto, cemento, rumori …
È questo il semplice esperimento immaginativo proposto dallo psicologo Antoine Fratini, all’inizio del suo laboratorio intitolato “L’importanza dei paesaggi da un punto di vista psicologico”.
Ultimo aggiornamento ( martedì 05 ottobre 2010 )
Leggi tutto...
 
Primi spunti operativi dopo l'assemblea di Sarzana PDF Stampa E-mail

di Alessandro Mortarino.

L'incontro di Sarzana si è sviluppato lungo due giornate in cui si sono seguiti quattro laboratori tecnici, tre Tavole Rotonde, tre proiezioni di film/documentari tematici, due monologhi teatrali per le vie della città e oltre 7 ore di assemblea plenaria, che ha ospitato gli interventi di oltre 60 delegati. Credo che questi numeri definiscano perfettamente la dimensione del nostro incontro e credo possiate tutti comprendere la difficoltà di riassumere in modo esaustivo e sintetico la quantità di idee, proposte, stimolazioni che si sono materializzate a Sarzana.Mi è stato affidato il compito e, dunque, "ci provo" ...
Ultimo aggiornamento ( mercoledì 06 ottobre 2010 )
Leggi tutto...
 
Come si misura il consumo di territorio con Google Maps PDF Stampa E-mail
di Marco Pagani, fisico, docente di matematica e fisica, blogger di ecoalfabeta.it.
Il consumo di suolo naturale è un grave problema delle società "sviluppate": ogni giorno ettari e ettari di fertile suolo agricolo vengono distrutti per sempre per costruire edifici e infrastrutture di dubbio gusto e utilità.
Sapete che non esistono statistiche aggiornate sul consumo di territorio a livello nazionale?  Gli ultimi dati risalgono al 2000 e sono sicuramente sottostimati (i dati satellitari del Corine land cover sottostimano il suolo urbanizzato, perchè la risoluzione delle immagini non permette di riconoscere in modo adeguato il tessuto urbano diffuso delle cosiddette "villettopoli") ...
Ultimo aggiornamento ( giovedì 07 ottobre 2010 )
Leggi tutto...
 
Tre progetti nevralgici per La Spezia e la Val di Magra PDF Stampa E-mail
Silvano D’Alto, architetto, professore di Sociologia Urbana all'Università degli Studi di Pisa e membro della Fondazione Giovanni Michelucci di Fiesole.
Tre progetti sono calati sul territorio La Spezia-Val di Magra quasi simultaneamente,  con una identica linea di politica urbana: massima valorizzazione della rendita, mancanza di una visione dell’interesse pubblico che viene fatto coincidere con quello privato. I tre intereventi sono: la macro darsena di Marinella di Sarzana, la lottizzazione di Via Muccini e Piazza Terzi a Sarzana, la lottizzazione di Calata Paita a La Spezia. Lottizzazioni: altro nome non si può dare a questi interventi, perché sono privi di una idea di città e di vivere comune; sono merci in vendita, non spazi urbani per un nuovo territorio.
Ultimo aggiornamento ( sabato 09 ottobre 2010 )
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 12 di 13

Appuntamenti

Il calendario degli appuntamenti lo puoi trovare qui