TOSCANA: Un "folle" mega progetto di Energia Eolica PDF Stampa E-mail

In totale disprezzo dei più banali principi per cui si lotta a favore dell'energia alternativa in molti comuni italiani fioriscono i più svariati progetti intitolati all'energia pulita, purtroppo spesso essi nascondono interessi che nulla hanno a che fare con la tutela del futuro del nostro mondo ... Un esempio eclatante è il progetto in corso di valutazione presentato nel Comune di Riparbella (Pisa): 17 pale eoliche da 2MW cadauna alte 120 metri disseminate nel bosco ... 120 metri di altezza perchè si vedano da tutta la Toscana ... nuove strade nel bosco, immense colate di cemento per fare le fondamenta che reggano i 120 metri di altezza e via così ...

Questi sono alcuni numeri della follia in questione:
Volume calcestruzzo per fondazioni impianto - 13.000 mc
Aree destinate a fondazioni - 5000 mq
Aree disboscate destinate a piazzola - 2,7 ettari
Aree da disboscare compresa viabilità connessione 8 ettari
Superficie di bosco da destinare a sito oltre 230 Ha industriale.

 

Al di là dell'impatto sul bosco, unica risorsa rimasta al piccolo comune di Riaprbella, un semplice e banale pensiero: ma cosa se ne fa Riparbella di 34 MW di energia ? Si può tranquillamente supporre che un Comune di circa 1300 residenti necessiti al massimo di 2 MW di energia ... ne avanzano circa 32 (oltre il 90% di quanto si presuppone venga prodotto !) .

Certo, dimenticavamo il punto cruciale: il progetto non è pubblico, è privato .... E' una società con origini in Danimarca (European Wind Farms) che vuole fare le Pale Eoliche .... quindi lo fanno per lucro come è giusto che sia ! Ma un particolare non può sfuggire a un cittadino attento :

1.) Il Bosco e il territorio in generale sono una risorsa di tutti noi;

2.) La pale eoliche sono economicamente interessanti solo perchè c'è il contributo pubblico come incentivi  e come certificati verdi .... e questi contributi - gira e rigira - provengono dalle nostre tasche !

3.) Territorio nostro + tasse nostre = business per le multinazionali, il Comune non si è sognato di pensare ad un impianto "proprio" ...

Per maggiori informazioni: http://riparbella.bloog.it/

Ultimo aggiornamento ( venerd́ 03 aprile 2009 )
 
< Prec.   Pros. >

Appuntamenti

Il calendario degli appuntamenti lo puoi trovare qui