LAZIO: Piano Casa, declassamento fossi nella Tuscia PDF Stampa E-mail
Un nostro aderente di Viterbo ci invia questa segnalazione: ho letto un articolo su un giornale on line di Viterbo che mi ha destato un po' di preoccupazione; riguarda la declassazione di un centinaio di corsi d'acqua affinchè possa ripartire l'edilizia.
Ecco l'articolo, ve lo riporto per intero ...


VITERBO - Lavoro e territorio, ma anche sostituzione edilizia attraverso la demolizione e ricostruzione, adeguamento sismico, premio di cubatura del 60% e housing sociale. Sono questi i punti fondamentali del nuovo Piano Casa approvato da poco dalla giunta regionale e presentato dal vicepresidente della Regione Luciano Ciocchetti a Viterbo, nella sala Regia di Palazzo dei Priori. “Andiamo a modificare una legge inapplicabile che non ha prodotto sin qui nulla – ha spiegato il vice presidente e assessore regionale all’urbanistica, Luciano Ciocchetti – partendo da un canovaccio esistente ma applicando delle migliorie che riteniamo possano rilanciare l’economia della regione. Si tratta di una legge che colmerà le aspettative dei cittadini e delle imprese in quanto fornisce all’edilizia un’occasione di rilancio che si rifletterà positivamente su tutta l’economia e l’occupazione del Lazio”.

L’edilizia e le infrastrutture – ha esordito l’assessore provinciale ai lavori pubblici, Gianmaria Santucci - sono basilari per i rilancio economico della Tuscia che, purtroppo, sta attraversando una fase molto critica e vede aumentare di giorno in giorno il numero dei propri disoccupati. Il Piano casa della Giunta Polverini nasce proprio con l’obiettivo di rilanciare tutte quelle attività devastate dal Piano della giunta precedente dando alle amministrazioni locali tutti gli strumenti per poter operare velocemente e con efficienza”.

Durante l’incontro alcuni rappresentanti delle associazioni di categoria locali hanno avuto la possibilità di confrontarsi con l’asse avanzato dubbi e proposte: “Prima di passare all’attuazione definitiva, abbiamo scelto di effettuare un confronto con le parti sociali direttamente sul territorio – ha proseguito Ciocchetti - perché sappiamo che andiamo a realizzare una legge strategica attraverso la quale vogliamo dare una boccata d’ossigeno al settore dell’edilizia. Tutto ciò avendo un occhio di riguardo all’ambiente con l’incentivo all’utilizzo di materiali eco-compatibili e che permettono risparmi di energia”.

Ma l’assessore regionale ha anticipato anche un altro provvedimento che riguarderà da vicino il viterbese: “A breve approveremo il declassamento di circa un centinaio di fossi della provincia viterbese che non sono più acque da tutelare eliminando così una lunga serie di vincoli".

Tratto da: http://www.viterbooggi.it
Ultimo aggiornamento ( giovedý 27 gennaio 2011 )
 
< Prec.   Pros. >

Appuntamenti

Il calendario degli appuntamenti lo puoi trovare qui