FRIULI VENEZIA GIULIA: Autostrada Cimpello-Sequals-Gemona PDF Stampa E-mail
Il Comitato ARCA (Assieme Resistiamo Contro l'Autostrada) la Pedemontana rivive, opera sul territorio del Friuli Venezia Giulia, anche in collaborazione con alcune amministrazioni locali.
Ci segnala, in estrema sintesi, un dettaglio della situazione che riguarda il proprio territorio e un progetto autostradale profondamente discusso e discutibile ...

Situazione attuale in sintesi:
• la Regione Friuli Venezia Giulia ha accettato l’offerta di grosse ditte costruttrici di realizzare e gestire un’autostrada, svincolata dalla viabilità locale, che colleghi la A23 alla A28, trasformando un vecchio progetto di viabilità a servizio della popolazione locale in qualcosa di completamento diverso;
• alcune amministrazioni locali cercano di far passare sotto silenzio o di minimizzare, se non addirittura di dare informazioni fuorvianti, sul progetto autostradale;
• negli stessi documenti della Regione l’opera viene definita “molto negativa” dal punto di vista dell’impatto ambientale con addirittura modificazioni locali di flora e fauna: il tracciato infatti interessa ben 15 siti naturali, tra SIC, ZPS e aree a vario titolo protette;
• il raccordo autostradale risulterebbe inutile in quanto scollegato dalla viabilità locale, con una riduzione dei tempi e dei chilometri di percorrenza di fatto insignificanti: in quanto il limite di velocità massima sarà di 90 km/h, con il passaggio di due barriere in un tratto che complessivamente si sviluppa su 57 km e che garantirebbe il risparmio di solo 2 km in meno su tragitti come Gemona-Mestre di 135 km;
• il raccordo verrebbe realizzato in project financing cioè ditte private progettano, costruiscono e gestiscono l’opera per 50 anni, ma se le cose non dovessero andare come previsto, la Regione dovrà intervenire economicamente; le banche che erogano il prestito possono rifarsi solamente sui flussi di cassa e non sull’intero capitale dell’impresa (tecnicamente è un “debito fuori bilancio”).

Descrizione dell’opera:
L’opera si può dividere in due tronconi: la parte sud Cimpello-Sequals e quella nord Sequals-Gemona:
• nella prima parte si tratta di raddoppiare l’attuale superstrada Cimpello-Sequals che di fatto verrebbe regalata alle ditte private a soli 15 anni dalla sua inaugurazione; in questo tratto verrà chiuso lo svincolo di San Giorgio della Richinvelda, la superstrada oggi gratuita diventerà a pagamento (Sequals-Pordenone: 28 Km al costo di circa 5 €);
• per la parte nord, quella più impattante dal punto di vista ambientale e sociale, si tratta di un tracciato nuovo che con viadotti e gallerie attraverserà la zona collinare dei comuni di Sequals, Castelnovo, Pinzano, Forgaria per oltrepassare il fiume Tagliamento all’altezza di Cornino; questa seconda parte interesserà direttamente anche le zone golenali del medio Tagliamento (sito di interesse comunitario), un fiume che per le sue peculiarità richiama ricercatori da tutto il mondo;
• lo studio preliminare del 2001 analizzava il progetto di prosecuzione della superstrada Cimpello-Sequals fino a Gemona, quindi considerava l’impatto ambientale di una strada a due corsie con una stima di circa 18.000 veicoli in transito giornalmente, e già indicava, in alcuni tratti, valori di inquinamento acustico e dell’aria prossimi o addirittura oltre i limiti di legge;
• le stime di traffico del raccordo autostradale, che giustifichino economicamente la sostenibilità dell’opera indicano come necessari al rientro dei capitali nel periodo di concessione 23.000 mezzi in transito nel 2015 e ben 53.000 nel 2050.

Obiettivi del Comitato ARCA:
• salvaguardare un territorio ricco di alcune delle aree naturalistiche più interessanti d’Europa, a partire dal medio Tagliamento, unico fiume alpino morfologicamente intatto, minacciato dal progetto di raccordo autostradale A23-A28 (Gemona-Cimpello);
• collaborare attivamente allo sviluppo della pedemontana a partire e non a prescindere dalla più grande ricchezza: il territorio.

Azioni del Comitato ARCA:
• partecipazione e organizzazione di eventi e manifestazioni per far conoscere alla popolazione i dati riguardanti il progetto tratti esclusivamente dai documenti della Regione, che spesso presentano molte incongruenze;
• diffusione di informazioni sul progetto e sui suoi impatti attraverso incontri sul territorio e mediante il sito Internet www.comitato-arca.it
• raccolta di sottoscrizioni della petizione (on-line e cartacee) contro il progetto autostradale per evitare lo scempio ambientale che rischia di concretizzarsi.

Comitato ARCA
e-mail: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
sito: http://www.comitato-arca.it/
petizione on line: http://www.petizionionline.it/petizione/contro-lautostrada-cimpello-sequals-gemona/4173 

Ultimo aggiornamento ( domenica 13 novembre 2011 )
 
< Prec.   Pros. >

Appuntamenti

Il calendario degli appuntamenti lo puoi trovare qui