VENETO: I cittadini chiedono due nuovi Parchi

Lo scorso 30 marzo 2009 sono stati depositati presso l’Ufficio legislativo della Regione Veneto i due Progetti di Legge di iniziativa popolare per la costituzione di due nuovi parchi regionali:
• il parco della Valpolicella;
• il parco del Garda veneto e delle colline moreniche.
Le iniziative sono state avviate in coordinamento fra le due Associazioni che da tempo si battono per la salvaguardia dei due territori, o meglio di ciò che ne resta dopo decenni di cementificazione ed imbruttimento:  “Salvalpolicella”, presieduta da Pieralvise di Serego Alighieri, ed il “Comitato Baldo-Garda”, raggruppante oltre 40 associazioni e comitati dell’area gardesana, che ha incaricato Anna Codognola (di “Salviamo Garda”) di gestire l’iniziativa.  Il Gruppo di lavoro tecnico che ha redatto i testi è stato coordinato da Gian Paolo Bastia, presidente dell’associazione “Assolago”.

I due Progetti di Legge hanno l’obiettivo primario di porre un freno all’inarrestabile  consumo di questi due territori, sempre più simili ad una periferia urbana congestionata (in particolare la Valpolicella), o ad una villettopoli di seconde case (lago di Garda).  L’unico strumento che sembra avere qualche probabilità di bloccare questo processo consiste nella creazione di un organismo “forte” ed autonomo dagli interessi localistici, quale appunto un Parco regionale, dotato di adeguati poteri di pianificazione territoriale e di intervento, ai cui indirizzi dovranno adeguarsi automaticamente i piani urbanistici vigenti e futuri degli Enti locali dell’area.  Negli organi di governo del Parco dovranno essere rappresentate le associazioni ambientaliste, la regione e la provincia di Verona, a fianco dei Comuni coinvolti.  Particolare rilievo è dato in questi PdL ai programmi di recupero dei contesti particolarmente degradati ed imbruttiti, anche mediante progetti di rinaturalizzazione e ricostruzione che l’Ente Parco dovrà attuare.

A metà Aprile è partita la campagna di raccolta delle 5.000 sottoscrizioni popolari necessarie per la presentazione definitiva dei Progetti di legge al Consiglio regionale del Veneto, che a norma di Statuto sarà tenuto a prenderli in esame ed a sottoporli a votazione, senza possibilità di accantonarli. 
Tutti i cittadini del Veneto, sia a titolo individuale che tramite le associazioni ambientaliste e culturali, sono chiamati a dare il loro appoggio all’iniziativa, in primo luogo sottoscrivendo i moduli che saranno a disposizione nei punti di raccolta di prossima attivazione.  
Chi volesse offrire la propria collaborazione diretta o avere ulteriori informazioni può inviare un email a: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
  
Per Salvalpolicella: Pieralvise di Serego Alighieri                                                           
Per Salviamo Garda: Anna Codognola

Ultimo aggiornamento ( luned́ 15 giugno 2009 )