LOMBARDIA: Il Terrazzo alluvionale dell'Oglio a Soncino (Cremona)
Il paesaggio più caratteristico di Soncino si presenta oggi come un Terrazzo Alluvionale unico, un declivio naturale che lentamente conduce i forestieri dal basso letto del fiume Oglio, sino al borgo medievale adagiato su un’altura e cinto da imponenti mura e solidi bastioni che racchiudevano una maestosa Rocca Sforzesca.
Il Circolo Culturale ARGO si è fatto promotore di un’iniziativa locale inserita nella campagna nazionale “I Luoghi del Cuore” del FAI (Fondo Ambiente Italiano) e banca Intesa Sanpaolo.

L’iniziativa consiste nella segnalazione al FAI del "TERRAZZO ALLUVIONALE DELL'OGLIO A SONCINO". Se il numero di segnalazioni sarà cospicuo il FAI, si prenderà cura del prezioso paesaggio del Terrazzo Alluvionale tutelandolo dalla deriva cementificante che il Comune di Soncino ha intrapreso.


Il Circolo Culturale ARGO, nel suo ruolo di promotore del dibattito e di animatore culturale, ha lo scopo di favorire una più approfondita presa di coscienza nella comunità, affinché possa maturare maggior consapevolezza sulle tematiche territoriali. Bisogna riconoscere il suolo come un Bene Comune, una risorsa NON rinnovabile.
A Soncino abbiamo delle colture agricole che ci fanno capire quanto sia fertile la nostra terra, quanto sia stata generosa con noi e quanto siamo stati fortunati a poterne trarre ricchezza.
Allo stesso momento ci fa vedere come siamo stupidi nel colarvi sopra cemento.


Dato il basso costo dei suoli, la nostra provincia (Cremona) risulta essere in Lombardia tra i territori che vengono maggiormente urbanizzati. Si pensi che lo strumento urbanistico vigente (PGT) del Comune di Soncino, ha previsto un aumento ingiustificato di costruzioni per ben 330.000 metri quadri, ovvero 47 campi da calcio, fingendo di non sapere che nel comune esistono circa 250
appartamenti non utilizzati. Se queste scellerate previsioni dovessero realizzarsi la popolazione passerà dagli attuali 7.600 abitanti a 11.500 persone.


L’iniziativa vuole costituirsi ad ultimo baluardo di salvaguardia di questo prezioso paesaggio.
Un’adesione vasta a questo appello potrebbe innescare un ripensamento collettivo, prima che l’impeto cementificante si avvii verso una seria compromissione di tutto il territorio.
Su questo sito troverete le bellissime immagini del Terrazzo Alluvionale, unitamente ad un testo che ne racconta l’evoluzione: http://paesaggiosoncino.blogspot.com/p/tao.html .

Ultimo aggiornamento ( mercoledý 06 ottobre 2010 )