VIANDANTI PENSIERI

Gianluca Bonazzi - VIANDANTI PENSIERI hspace=Gianluca Bonazzi

VIANDANTI PENSIERI

 

Quando si smarrisce il sentiero, si torna indietro fino ad un punto riconoscibile, per scegliere consapevolmente una nuova ripartenza. "Viandanti Pensieri", finalmente in libreria Gianluca Bonazzi, camminAttore di GeMiTo e CamminAmare, con il suo secondo “taccuino di viaggio” all'insegna del camminare lento e dello Stop al Consumo di Territorio.

 

Il libro può essere ordinato sul sito dell'editore http://www.memoriadelmondo.it: costa 12.50 euro, e l'editore ha promesso che non farà pagare le spese di spedizione a chi si presenta a nome del nostro Movimento.
La prefazione del libro è firmata da Domenico Finiguerra, Sindaco di Cassinetta di Lugagnano e co-fondatore del Movimento Stop al Consumo di Territorio.

Di fronte allo smarrimento nel cammino della nostra Pensieri Viandanti, di Gianluca Bonazzivita e della società italiana, s’impone una profonda svolta culturale.

Se vogliamo liberarci dal nostro passato più doloroso, recente e lontano, dobbiamo riuscire a guardarlo negli occhi.

Questo libro è dedicato a tutte quelle persone e a quei luoghi che stanno lottando per trovare un altro futuro possibile, partendo però dal riprendersi la memoria del proprio vissuto.

Il passato, se non capito e rielaborato, è sempre pronto a ripetersi ugualmente doloroso sotto altre forme.


Ma c'è di più ...
L'amico Gianluca è disponibile a presentare il suo libro laddove verrà richiesto e ha preparato un corollario artistico e contenutistico di gran rilievo.
Potete segnalare il vostro interesse ad approfondire la possibile ospitalità di questa iniziativa, inviando una mail alla nostra segreteria: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DEL TACCUINO “VIANDANTI PENSIERI”
La presentazione del taccuino VIANDANTI PENSIERI può avvenire in due modi, assieme o distinti, a seconda dei casi, delle situazioni e di altre variabili (come il clima).

Se al chiuso, attraverso un racconto ideale e simbolico, che può assumere diverse vesti, in forma di semplice lettura o di allestimento artistico.
Il titolo è “OGNI CAMMINO SOGNA UTOPIE” e nella sua forma più ampia e articolata viene rappresentata per terra al buio, a spirale, attraverso 8 scatole colorate, ognuna contenente un oggetto legato al cammino, alternate da lumini.
La sua durata è di circa 40 minuti.
In questo caso le condizioni richieste circa gli spazi e l’ amplificazione sono legate al numero di persone presenti.
Visto l’uso di materiali semplici e piccoli, si può decidere anche sul momento la sua fattibilità.

Se all’ aperto, attraverso una lettura itinerante, possibilmente partecipata e condivisa dai presenti, dei pensieri del taccuino.

Si ritiene di chiedere almeno il rimborso delle spese di viaggio e di vitto, perché saranno sempre veri e propri eventi, non classiche presentazioni di libri, quindi conditi di tempo, energie e motivazioni, capaci di aggregare le persone tra loro e coi luoghi.
Si valuterà di volta in volta, a seconda di chi organizzerà l’evento, la possibilità di chiedere un gettone di presenza, oltre il rimborso delle spese vive.
Per facilitare l’ accordo, si valuterà di volta in volta pure la possibilità del baratto con prodotti del posto (libri, prodotti tipici e simili).

Ultimo aggiornamento ( venerd́ 22 aprile 2011 )