Il presidente dell'Osservatorio sulla Torino-Lione querela Luca Mercalli
Per queste affermazioni pubblicate sul quotidiano "La Stampa", Luca Mercalli è stato querelato da Mario Virano, attuale presidente dell'Osservatorio sulla Torino-Lione: «Peccato sia stato un Osservatorio truccato. I dati contro dedotti, sono stati presentati giovedì 6 ottobre al Politecnico di Torino, non dico in una piazza di Condove o di Bussoleno. Al Politecnico. Ebbene: non c’erano politici in prima fila e neanche in seconda, non c’erano i tecnici di Ltf. Nessuno. Come sempre. L’opposizione popolare come quella scientifica vengono ignorate».

 

Ovviamente il Movimento Stop al Consumo di Territorio esprime la sua totale solidarietà a Luca che certamente mostra ogni giorno un pregio che molti vorrebbero invece trasformare in un suo difetto: la schiettezza nel chiamare le "cose" col loro nome ...

E' indubbio che definire "truccato" il lavoro sviluppato dall'Osservatorio possa apparire come un gioco da "bari", ma Mercalli ha inteso porre l'attenzione di tutti sul fatto che documenti e rilevazioni scientifiche evidenti (quelle del citato incontro pubblico del 6 Ottobre) contrarie alla TAV non siano mai entrate nell'oggetto delle valutazioni dell'Osservatorio, che si è dunque limitato ad approfondire le tesi a favore dell'opera e non quelle contrarie.

Occorre anche ricordare che Virano è stato nominato anche "commissario straordinario per la realizzazione della nuova linea AV/AC Torino-Lione"; il suo compito - lautamente remunerato con pubblico denaro -  è dunque stato ed è tutt'ora quello di portare comunque alla realizzazione dell'opera, a prescindere dai dati che l'Osservatorio potrebbe raccogliere.

Inoltre, dall'inizio del 2010 dall'Osservatorio sono stati esclusi i rappresentanti dei Comuni che non hanno dichiarato a priori l'accettazione della nuova linea, per cui i soggetti istituzionalmente critici nei confronti dell'opera e direttamente interessati alla sua realizzazione non possono venire a conoscenza delle informazioni raccolte dall'Osservatorio negli ultimi due anni e non possono interloquire nella definizione delle posizioni espresse dall'Osservatorio stesso.

Un appello di solidarietà per Luca Mercalli è stato lanciato qui ; vi invitiamo a leggerlo e sottoscriverne contenuti e proposte.

Ultimo aggiornamento ( venerd́ 09 dicembre 2011 )