NO Intesa Day: 16 Marzo 2012. Giornata di pressione su Intesa Sanpaolo
Organizza un’iniziativa nella tua città!
Il Gruppo Intesa Sanpaolo è il principale responsabile finanziario dell’aggressione al territorio.
In Lombardia finanzia massicciamente opere come Pedemontana, Brebemi, Tangenziale Esterna Milano, Cremona-Mantova che porteranno a nuove cementificazioni di massa, maggiore inquinamento e distruzione di vaste aree agricole, in una regione dove la rete ferroviaria è tra le più arretrate d’Europa e lo smog ai massimi livelli, con buona pace dei pendolari. Tutto questo costerà quasi 10 miliardi di euro, in buona parte soldi pubblici. Quello che succede in Lombardia non è un caso isolato e riguarda tutti, perché se queste opere andranno a buon fine si aprirà un varco per nuove devastazioni in tutto il Paese.
Per questo la campagna Ferma La Banca ha lanciato per il 16 MARZO 2012 il NO INTESA DAY, una giornata in cui promuovere in tutta Italia iniziative di pressione su Intesa Sanpaolo.
Basta poco: un volantinaggio davanti a una filiale, un banchetto informativo, un incontro o qualunque altra iniziativa simbolica e creativa.

Il momento è cruciale poiché in questi mesi le banche stesse si stanno interrogando sull’opportunità di sostenere tali progetti e sulla redditività delle cosiddette “grandi opere”: facciamogli capire che finanziare la distruzione del territorio è un cattivo affare! Tutto ciò è possibile solo se la mobilitazione si allarga e coinvolge decine di città.

CHIEDIAMO A TUTTI I GRUPPI E I SINGOLI SENSIBILI DI ORGANIZZARE INIZIATIVE NELLE PROPRIE CITTA’ E SEGNALARLE a: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Volantini e altro materiale informativo li trovate su http://www.vizicapitali.org sezione News.

Per informazioni:
Roberto Cuda – Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo , 3402284686
Maurizio Bongioanni - Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo , 3287244226

I dettagli della campagna di pressione li trovate qui:http://www.stopalconsumoditerritorio.it/index.php?option=com_content&task=view&id=512&Itemid=37
Ultimo aggiornamento ( giovedý 16 febbraio 2012 )